Quando gli orologi da polso sono diventati così grandi?

by Marc-Andre Schmid

La preferenza per gli orologi più piccoli è spesso evidente in modi sottili, come ad esempio dicendo "Sono più un fan del vintage". Questa affermazione implica che gli orologi moderni tendono ad essere più grandi dei loro omologhi della metà del secolo. Ma perché la preferenza progettuale sembra essere strettamente legata al diametro della cassa dell'orologio? Mark Cho, in una presentazione alla Horological Society di New York due anni fa, ha sostenuto che gli uomini moderni tendono a percepire la dimensione del proprio polso come troppo piccola a causa della tendenza degli orologi più grandi. Non è chiaro cosa guidi esattamente questa tendenza. È un simbolo di mascolinità? Oppure è reso popolare da alcuni marchi come Panerai? È possibile che dietro questa tendenza ci sia anche una necessità tecnica. Indipendentemente da ciò, la popolarità degli orologi più grandi si è consolidata nel mondo dell’orologeria moderna. Ma questa tendenza è unica per gli orologi moderni o le tendenze storiche mostrano anche variazioni nelle dimensioni degli orologi? Diamo uno sguardo più da vicino ai fattori che influenzano le dimensioni degli orologi e le tendenze del 20° secolo.

Panerai-Radiomir-Zurichberg

Prima dell'orologio da polso, gli orologi da tasca erano i dispositivi di cronometraggio standard. Questi orologi avevano dimensioni comprese tra 20 mm e oltre 50 mm. Tuttavia, nel 1904, tutto cambiò quando Alberto Santos Dumont ordinò al suo amico Louis Cartier il primo orologio da polso da uomo, che fu soprannominato Cartier Santos. Agli albori degli orologi da polso, il diametro raramente superava i 30 mm. All’inizio, infatti, i produttori di orologi facevano a gara non solo per costruire orologi migliori ma anche più piccoli. Le dimensioni della cassa e dell'orologio simboleggiavano l'ottimizzazione di quella meraviglia meccanica che è l'orologio da polso. La dimensione come fattore determinante per l'abilità tecnologica potrebbe in realtà essere un motivo centrale dietro la dimensione degli orologi.

 Cartier-Santos-Zurichberg

Ciò diventa particolarmente evidente se guardiamo alle dimensioni degli orologi da campo che iniziarono a vedere la luce durante la prima guerra mondiale quando i soldati iniziarono per la prima volta ad allacciare i loro orologi da tasca con cinturini in pelle per un più facile accesso al loro accessorio per cronometrare durante il combattimento. Di conseguenza, i diversi eserciti desideravano un'alternativa snella e prodotta in serie per i rispettivi soldati, portando i produttori di orologi a spostare la loro produzione verso semplici orologi da polso caratterizzati da un design semplice della cassa e del quadrante e da complicazioni interne semplici. La facilità di modifica e di gestione è stata quindi fondamentale, portando allo sviluppo di piccoli orologi che non fossero d'intralcio durante il combattimento. 

World-War-One-Wristwatches-Zurichberg

La tendenza degli orologi più piccoli continuò per tutta la prima metà del 20° secolo, quando gli orologi sopra menzionati trovarono la loro strada nel settore civile dopo la prima guerra mondiale. Nella successiva era Art Déco, il design divenne più riccamente decorato, portando a modelli più complicati che utilizzavano anche metalli più preziosi e nuove forme di casse come il Cartier Tank, che, influenzato dai carri armati appena introdotti della guerra precedente, ruppe la monotonia in il design poiché le custodie circolari sono diventate obsolete. Seguirono altre forme come le casse tonneau o carré, ma anche quelle raramente superavano la dimensione di 30 mm in entrambe le dimensioni, poiché gli orologi erano privi di complicazioni estese che avrebbero portato a casse gonfie. Con la Grande Depressione e la successiva Seconda Guerra Mondiale, gli orologi riccamente decorati divennero ancora una volta né convenienti né desiderati, con individui e nazioni che combattevano nella guerra alla ricerca di orologi semplici e compatti.

Art-Déco-Tiffany&Co.-Tank-Wristwatch-Zurichberg

Mentre ci spostiamo negli anni '50 e '60, gli orologi-strumento emergono come la tendenza successiva. Questi orologi sono stati costruiti pensando all'utilità e ciò implicava alcune restrizioni su come progettare la cassa. Con la crescente popolarità degli orologi subacquei e dei cronografi alla fine del boom degli anni Cinquanta, la dimensione media degli orologi da polso aumentò poiché le complicazioni necessitavano di spazio per essere implementate sul quadrante, sulla lunetta e sul movimento stesso. La crescita delle casse degli orologi può anche essere interpretata come una ritrovata comprensione dello status poiché la prospettiva di una crescita economica ancora una volta illimitata in una fiorente società del dopoguerra stabilisce nuovi standard e opportunità di autorealizzazione.

Data-Watch-Case-Size-since-1940-Zurichberg

Questa tendenza verso orologi sempre più grandi può essere osservata anche nei dati, visualizzati nella mappa termica. Negli ultimi 80 anni si è verificato un aumento generale delle dimensioni medie dei casi. Tuttavia, questo aumento non avviene gradualmente su tutti i possibili livelli di diametro. È interessante notare che ci sono alcuni diametri della cassa che sembrano essere la norma, inclusi 34 mm, 35 mm, 36 mm e 40 mm. Questi diametri hanno raggiunto il picco in tempi diversi, con 35 mm e 36 mm che hanno raggiunto il loro apice a metà degli anni '40, 34 mm alla fine degli anni '50, 40 mm durante la fine del XX secolo e 36 mm con un picco negli anni '80. Inoltre, sembra che per tutto il XX secolo i diametri delle casse compresi tra 37 mm e 39 mm fossero sostanzialmente obsoleti, nonostante rientrassero tra due dei diametri più comuni. Ciò indica che alcuni archetipi di orologi hanno stabilito una norma non ufficiale per la dimensione accettabile di una cassa di orologio.

Data-Watch-Case-Zurichberg.jpeg

Come accennato in precedenza, e come evidente nel grafico in alto, gli orologi da strumento sono in genere più grandi delle loro controparti degli orologi eleganti, e questo non è un caso. Ad esempio, se desideri che un orologio subacqueo sia resistente all'acqua fino a 100 m, 200 m o anche 300 m o più, l'orologio e la cassa devono essere più robusti. Ciò comporta il montaggio di guarnizioni e l'adattamento della struttura della cassa per rinforzare l'orologio, in particolare per le immersioni più profonde. Inoltre, la leggibilità, come il diametro del quadrante, è un altro fattore critico da considerare. Allo stesso modo, gli orologi cronografi, come gli orologi da strumento, devono essere leggermente più grandi per ospitare funzionalità aggiuntive, come complicazioni e quadranti secondari. Tuttavia, la crescente dimensione degli orologi cronografi e degli orologi subacquei nel corso del tempo non può essere attribuita esclusivamente alla funzionalità.

Data-Watch-Case-Size-Diving-Sport-Chronograph-Watches-Zurichberg

Tra la metà degli anni '60 e la fine degli anni '70 si verificò una tendenza affascinante nel settore dell'orologeria. Sia gli orologi cronografi che quelli subacquei hanno registrato un aumento significativo delle dimensioni, di circa 5 mm rispetto ai livelli degli anni '50. Tuttavia, all'inizio degli anni '80, questi orologi si erano rimpiccioliti di circa 3 mm. Ciò ci fornisce la prima prova che la moda può guidare i cambiamenti nel design delle casse degli orologi, piuttosto che l’utilità o i progressi tecnologici. Gli anni '70 furono un periodo di sperimentazione e libertà nel design degli orologi, con i marchi che spingevano oltre i confini e i consumatori cercavano cronografi con un senso di audace carisma. Pertanto, era il momento perfetto per abbracciare orologi robusti e robusti.

 Data-Watch-Case-Size-Space-Feaver-Zurichberg

Quando si parla di orologi di grandi dimensioni, è facile trascurare quelli più piccoli. Storicamente, gli orologi più piccoli sono sempre stati orologi eleganti, pensati per adattarsi discretamente sotto il polsino di un abito. È interessante notare che, mentre il resto del settore dell'orologeria tende verso casse di dimensioni più grandi, gli orologi eleganti in realtà stanno diminuendo leggermente di dimensioni. Dalla fine degli anni '60, si sono stabilizzati tra 32 mm e 33 mm. Sembra che l'archetipo del design più classico sia quello meno influenzato dalla moda e dalle tendenze, almeno in termini di dimensioni della cassa. Ciò non sorprende, poiché i design degli orologi eleganti sono pensati per essere semplici e discreti. Dopotutto, perché dovresti aver bisogno di una cassa da 44 mm per un movimento solo tempo che misura solo 25 mm?

 Data-size-of-dress-watches-Zurichberg

Combinando tutte le informazioni che abbiamo raccolto, possiamo vedere che le dimensioni degli orologi sono aumentate a partire dalla metà del XX secolo, e non solo negli ultimi anni. Quasi ogni aumento e cambiamento nella distribuzione delle dimensioni può essere attribuito agli sforzi di marketing. Agli albori degli orologi, i migliori erano quelli che avevano le stesse funzionalità ma richiedevano meno spazio. I produttori gareggiavano per creare le più piccole meraviglie meccaniche, mettendo in mostra la loro abilità tecnologica. Questa tendenza continuò fino agli anni '50, quando emersero nuove funzionalità di orologi, inclusi orologi subacquei, orologi sportivi e cronografi ibridi sportivi. Questi orologi sono stati progettati per resistere ad ambienti difficili e la loro robustezza si rifletteva nel loro aspetto.

Rolex-Submariner-1960s-Zurichberg

La tendenza verso orologi più grandi raggiunse il suo apice negli anni '70, periodo di esplorazioni spaziali e avventure quotidiane. I marchi sono andati ben oltre ciò che era necessario in termini di durabilità, soddisfacendo i mercati delle immersioni ricreative, dei viaggi aerei e delle corse. Guardando al presente, i fattori che determinano la distribuzione delle dimensioni degli orologi negli anni ’20 sono ancora oggetto di dibattito. Tuttavia, è probabile che il marketing continuerà a svolgere un ruolo significativo nel modellare il mercato. L’enfasi sarà probabilmente posta sul riconoscimento e sull’abilità, piuttosto che sulla necessità. Le pubblicità possono pubblicizzare caratteristiche come otto giorni di riserva di carica come sorprendenti, anche se non sono strettamente necessarie.


Lascia un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.